561 imprese per un importo di oltre 13 milioni di euro di finanziamento: misure a sostegno delle imprese artigiane, a tasso agevolato, destinate prevalentemente alle imprese artigiane per gli investimenti in macchinari, impianti, ma anche materie prime e merci.

Distribuite dalla Crias, le risorse si inseriscono in un discorso più ampio di sostegno all’imprenditorialità del territorio, anche attraverso il supporto alla liquidità, agli investimenti e alle attività chiave svolte dalle piccole e medie imprese artigiane sul territorio.

Le pratiche sono state deliberate nei giorni scorsi dal commissario ad acta Giovanni Perino, nominato ad ottobre scorso dall’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano per garantire la normale attività della Cassa regionale per il credito alle imprese artigiane, e riguardano diverse tipologie di finanziamento concessi dal fondo di rotazione della Regione per mezzo della Crias.

Contestualmente è stata approvata anche la modifica del regolamento per la concessione di finanziamenti per impianti fotovoltaici per la produzione di energia necessaria all’attività d’impresa. L’obiettivo delle modifiche approvate è facilitare l’acceso al credito alle imprese che vogliono dotarsi di impianti per sfruttare l’energia solare.