Sei un’impresa che lavora nel settore dell’acquacoltura e pescacoltura? La Regione Sicilia mette a disposizione fondi fino a 1.500.000 € per la formazione di giovani attraverso esperienze di apprendimento sul campo.

Promuovere il capitale umano, la creazione di posti di lavoro e il dialogo sociale. Aiutare i giovani che incontrano difficoltà nell’accedere al mercato del lavoro nel settore della pesca in un periodo di persistente crisi finanziaria, attraverso programmi di tirocinio e corsi su pratiche di pesca sostenibili e conservazione delle risorse biologiche marine

 

Il FEAMP è il fondo per la politica marittima e della pesca dell’UE per il periodo 2014-2020. È uno dei cinque fondi strutturali e di investimento europei (fondi SIE) che si integrano a vicenda e mirano a promuovere una ripresa basata sulla crescita e l’occupazione in Europa.

La Regione Sicilia (con Con D.D.G. n. 316 del 14/06/2019) ha prorogato il termine per la presentazione delle istanze al 31/07/2019.

Cosa si può fare nell’ambito del Bando:

Contribuire alla formazione professionale di giovani inoccupati o disoccupati, offrendo un’esperienza formativa che sia orientata ad intraprendere l’attività della pesca o attività affini.

Quali interventi sono ammessi:

  1. formazione professionale, progetti comuni, diffusione delle conoscenze di carattere economico, tecnico, normativo o scientifico e delle pratiche innovative, nonché l’acquisizione di nuove competenze professionali, connesse in particolare alla gestione sostenibile degli ecosistemi marini, l’igiene, la salute, la sicurezza sul luogo di lavoro, le attività nel settore marittimo, l’innovazione, l’imprenditoria e l’alfabetizzazione informatica;
  2. i collegamenti in rete e gli scambi di esperienze e buone pratiche tra le parti interessate, comprese le organizzazioni che promuovono le pari opportunità tra uomini e donne, il ruolo delle donne nelle comunità di pescatori e i gruppi sottorappresentati presenti nel settore della pesca costiera artigianale o della pesca a piedi
  3. dialogo sociale a livello dell’Unione, nazionale, regionale o locale che coinvolga i pescatori, le parti sociali e altre parti interessate.

 

Il sostegno è concesso per la formazione di soggetti, soprattutto giovani, interessati ad intraprendente l’attività di pesca ma anche di operatori esistenti alfine di accrescere la competitività, il rendimento economico, la sostenibilità della pesca e delle attività marittime, nonché il ricambio generazionale.

Il corso o l’attività di formazione deve avere:

  • una durata massima che non può essere superiore alle 100 ore di cui almeno il 20% di stage da effettuare anche sull’imbarcazione da pesca;
  • un numero non inferiore di 15 soggetti per singolo corso/attività formativa;
  • un personale docente in possesso di documentate competenze professionali adeguate e coerenti con le materie oggetto della formazione.

Tutte le informazioni sono disponibili sul BANDO. Contattaci per saperne di più.