Un centro di ricerca e sviluppo per l’innovazione, un’app dedicata e un mondo di servizi per gli associati Confapi. All’Università di Roma Tor Vergata nasce il Confapi Contaminaction Hub

Una nuova realtà imprenditoriale che ha visto la luce grazie all’intesa fra tre soci. Firmatari, il rettore dell’Università degli Studi di “Tor Vergata” Giuseppe Novelli, il presidente di Confapi Maurizio Casasco e lo startupper, docente di Organizzazione e innovazione imprenditoriale Giordano Ferrari.

Da un lato, un ateneo con 18 dipartimenti, 1.800 tra professori e ricercatori, numerosi laboratori certificati e all’avanguardia in Italia e in Europa e una produzione scientifica e culturale ai primi posti nelle classifiche internazionali; dall’altro la spina dorsale del sistema produttivo privato italiano, con 83 mila piccole e medie industrie, oltre 800 mila addetti e 54 sedi territoriali e distrettuali.

Questa nuova realtà accorcia le distanze fra due cruciali componenti della società – è il commento del rettore Giuseppe Novelli – agendo come ponte fra l’ingegno, i talenti di cui la nostra università dispone, assieme all’elevata qualità della nostra ricerca, e il sistema produttivo del Paese. Concretizziamo oggi un modello vincente, il cosiddetto spin-in: portiamo le aziende nelle università, perché è qui che nascono le idee, le soluzioni innovative, le risposte alle esigenze della collettività.

La App to you offrirà consulenza e intermediazione fra domanda e offerta, fra ricerca e sviluppo. Il Tor Vergata-Confapi ContaminAction Hub promuoverà progetti di ricerca e innovazione congiunti per l’ottenimento di finanziamenti italiani ed europei, l’accesso a percorsi formativi e a servizi di consulenza imprenditoriale e al supporto per l’avvio di start-up e spin off.